Organismo indipendente e imparziale di risoluzione alternativa delle controversie tra clienti, banche e altri intermediari finanziari con sedi a Roma, Milano e Napoli, che garantisce tempi rapidi e costi minimi.

Ha iniziato la propria operatività il 15 ottobre 2009. In caso di controversie su un contratto bancario (esclusi quelli in materia di investimenti, regolati dal Conciliatore Bancario/Finanziario), il cliente delle banche, di BancoPosta, di agenti in attività finanziaria o mediatori creditizi e degli Istituti di moneta elettronica che reclamano somme sino a 100 mila euro o senza limiti, se richiede solo l’ accertamento di diritti, obblighi e facoltà (per esempio la mancata consegna della documentazione di trasparenza o la mancata cancellazione di un’ ipoteca dopo aver estinto un mutuo) può presentare reclamo scritto alla banca con raccomandata A/R o con un email all’indirizzo indicato nel foglio informativo. La banca deve rispondere entro 30 giorni. Se il cliente non è soddisfatto o non ha avuto risposta, prima di ricorrere al giudice può rivolgersi all’ Abf con le modalità indicate sul sito www.arbitro-bancariofinanziario.it o chiedendolo nelle filiali della Banca d’Italia.

In alternativa il cliente può rivolgersi al Conciliatore Bancario Finanziario (www.conciliatore-bancario.it). Ultima alternativa, ma più costosa, è l’arbitrato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi