COS’E’ LA BANCA CENTRALE EUROPEA (BCE)?

E’ l’istituto responsabile della politica monetaria per i Paesi che aderiscono all’Unione monetaria. Dal primo novembre 2011 a dirigerla è l’Italiano Mario Draghi, l’ex governatore della Banca d’Italia, che ha preso il posto di Jean-Paul Trichert. Obiettivo essenziale della Bce è la stabilità dei prezzi. Di recente però, a fronte della crisi sul debito, ha assunto un ruolo più attivo: l’Eurotower ha avviato un programma (Securities market programme) di acquisto dei titoli di Stato sul secondario. E’ l’attività, di cui tanto oggi si parla, anche a sostegno dei BTp. Da segnalare poi l’Efsf (european Financial Stability Facility), il Fondo di stabilità europeo creato nel maggio 2010 dia Paesi dell’ Eurozona. Il fondo può emettere bond con rating AAA (o altri strumenti garantiti dai Paesi dell’area euro) per finanziare gli Stati in difficoltà.

C’è poi da ricordare l’altro ruolo molto importante che sta svolgendo la Bce: le “addicted bank” sono sono quegli istituti finanziari dell’ Eurozona che non riescono a finanziarsi regolarmente sul mercato interbancario e che per questo motivo sono strettamente dipendenti (addicted appunto) dal denaro fornito appunto dalla Bce attraverso le operazioni di rifinanziamenti normali e straordinarie. Irlanda, Grecia e Portogallo sono i sistemi finanziari che, in rapporto al Pil (Prodotto Interno Lordo), hanno chiesto negli ultimi mesi più denaro a Francoforte.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi