Una delle novità più rilevanti degli ultimi anni per quanto riguarda i servizi bancari sono le carte conto.

Si tratta di carte prepagate, acquistabili presso gli sportelli delle filiali di moltissimi istituti di credito, che oltre ad avere le normali funzionalità delle carte comunemente utilizzate per fare acquisti via internet, sono dotate di codice IBAN e quindi possono essere utilizzate come dei veri e propri conti correnti.

In particolare con una carta conto è possibile:

  • utilizzarla per accreditarvi lo stipendio
  • effettuare pagamenti su internet
  • domiciliare le bollette
  • prelevare denaro contante
  • ricevere ed effettuare bonifici
  • pagare il pedaggio autostradale
  • ricaricare il cellulare
  • effettuare pagamenti MAV e RAV

Si tratta quindi di prepagate evolute o di conti correnti semplificati e per questo particolarmente economici.

Sulle carte conto infatti non si pagano imposte di bollo nè ci sono commissioni di massimo scoperto, dal momento che non è possibile spendere più di quanto vi è accreditato.

Per questo motivo le carte conto possono essere richieste anche da coloro i quali hanno subito protesti o risultano ‘cattivi pagatori’, anche se in ogni caso il rilascio della carta è subordinato all’accettazione dell’istituto emittente.  Inoltre sulle carte conto non è possibile poter disporre di assegni.

Per chi sono indicate le carte conto ?

I principali destinatari di questo tipo di prodotto sono i giovani, specialmente quelli con lavori saltuari o precari, che effettuano poche operazioni allo sportello , gestiscono la carta prevalentemente attraverso internet, e non vogliono accollarsi i costi di un conto correnteCOS'E' UN CONTO CORRENTE? Prodotto per la raccolta dei risp... tradizionale.

In generale però si tratta di carte convenienti per tutti coloro i quali hanno un’operatività bancaria che si riduce a poche e ripetitive operazioni.

Costi e commissioni

Per quanto riguarda i costi, le carte conto prevedono un pagamento per l’attivazione, che in qualche caso può essere annullato o assorbito dall’istituto emittente, e un canone mensile, in genere molto basso, che può essere abbattuto, anche totalmente, in presenza di determinati requisiti anagrafici, di condizione personale (ad esempio per gli studenti sotto una certa età) o di movimentazione, ad esempio in caso di accredito dello stipendio.

Come per tutti i prodotti bancari è sempre consigliabile documentarsi e leggere attentamente i fogli informativi per verificare quale sia il prodotto adatto e che eventuali promozioni accattivanti non si traducano in condizioni temporanee che ne nascondono altre particolarmente onerose.

Fra le carte conto più interessanti citiamo Inmediolanum di Banca Mediolanum che, priva di costo di attivazione e ad un canone mensile di 1 euro offre una serie di servizi a costo zero, e può essere personalizzata con la foto del proprietario.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi