Non c’è dubbio, gli Italiani si dedicano alla ricerca di informazioni e opinioni su prodotti e servizi finanziari, oltre che alla gestione online dei propri risparmi.

Lo afferma NIELSEN attraverso l’ultima aggiornamento del Report eFinance  di Giugno 2011, nel quale emerge che gli Italiani hanno dedicato ben 500 milioni di minuti per la navigazione su siti bancari. Una bella cifra e di cui è necessario precisare che si tratta del 47% in più rispetto alla rilevazione effettuata nello stesso periodo nel 2010.

I fattori scatenanti di questo importante incremento sono:

  • aumento delle utenze internet
  • maggiore attenzione alle offerte diversificate delle Banche
  • attività di engagement delle Banche sui Social Network
Giusto per darvi qualche dato utile ad orientarvi sull’andamento generale, a giugno gli Italiani che navigano in Internet (attivi) sono cresciuti del 12% rispetto allo stesso periodo del 2010; inoltre il 37% di possessori di conto correnteCOS'E' UN CONTO CORRENTE? Prodotto per la raccolta dei risp... Leggi o conto deposito, utilizzano una piattaforma di Home Banking (+6% rispetto al 2010).
Chi spicca in questo popolo di navigatori è Unicredit con un numero di visitatori unici (quindi le visite sono ben più alte!) pari a 2,5 milioni di utenti, a ruota Intesa Sanpaolo e Banco Posta. Al primo posto tra le banche dirette troviamo ING Direct che registra oltre 1 milione di visite.Utilizzatore internet banking
Spostandoci invece ad analizzare le Banche che hanno sfruttato al meglio questo trend evolutivo, registrando quindi una maggiore impennata di visitatori sono:
  • Banca Mediolanum (grazie alla promozione del nuovo conto deposito “InMediolanum” ha raddoppiato le visite)
  • Webank
  • Cariparma
  • Credito Valtellinese (incremento maggiore del 50%)
Il conto deposito è il prodotto con il maggior numero di offerte, ma anche quello che riceve più attenzioni, sia per i bassi costi di gestione (tante volte a costo zero), sia per il basso rischio; a dar vita a questa competizione, ci si mettono anche le Banche territoriali che da poco stanno cominciando a fare parte del commercio online. A tal punto che gli Italiani che hanno navigato su siti di Banche per cercare informazioni riguardanti i conti deposito, a giugno 2011, sono stati circa 1 milione (tra cui anche voi 🙂 ) !
Le principali Banche Italiane sembrano essere entrate nel mondo del social con attività di comunicazione sui principali che in Italia sono:
  • Facebook
  • Linkedin
  • Badoo
  • MySpace
  • NetLog
Gli italiani che navigano nei social network indicati qui sopra, sono circa 21 milioni, ben il 45% di loro usufruiscono dei siti bancari; questo indica che il bacino d’utenza è davvero ricco e che merita una particolare attenzione per il reperimento di visitatori e papabili clienti.
I più significativi casi di “Social Banking” li abbiamo con le esperienze di Intesa Sanpaolo che su Facebook ha creato un canale di assistenza diretta al cliente attraverso la bacheca nativa, nella quale risponde alle domande dei clienti con un team di circa una decina di ragazzi, che rispondono in un ampia fascia oraria.
Webank, invece, sta dedicando promozioni particolarmente convenienti e allettanti, solo al pubblico del canale di Facebook incentivando la collaborazione e la pubblicità pro-attiva dei già clienti, con incentivi economici a chi presenta un amico che apre il conto correnteCOS'E' UN CONTO CORRENTE? Prodotto per la raccolta dei risp... Leggi. Si è visto quindi un propagarsi di link con i codici presentatori propagarsi nella rete con una velocità alluciante.
Insomma, le Banche si stanno orientando al mondo della condivisione, dialogo e collaborazione con il cliente, i quali indicano secondo, parametri molto precisi, i punti di loro interessi nei confronti dei prodotti/servizi bancari.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi