Arriva l’imposta di bollo sui quei conti deposito che fino ad ora vantavano la gratuicità.

Durante una caldo pomeriggio d’estate, quando solo le cicale hanno qualche attività cerebrale…arriva nella casella di posta elettronica un email che cita come segue

Gentile cliente,

nel corso dell’ultimo anno è stato modificato ripetutamente e in misura sostanziale dal Parlamento il regime di tassazione del Conto Deposito. Per questo motivo, le proponiamo una modifica delle condizioni economiche, relativa a tutti i rapporti di Conto Deposito di cui lei è titolare, che le illustriamo di seguito.

  • Dal 1° gennaio 2012 è stata ridotta la ritenuta fiscale sugli interessi maturati dal 27% al 20%.
    Ad esempio, su un vincolo a 12 mesi di € 20.000 al tasso lordo annuale di 3,50%, gli interessi netti erano pari a € 511 nel 2011 e diventano € 560 dal 2012 in avanti, con un beneficio di € 49.
    Abbiamo pertanto adeguato la voce “Ritenuta fiscale sugli interessi maturati” riportata nelle Condizioni Economiche da lei sottoscritte.
  • E’ stata inoltre modificata la modalità di applicazione del bollo sul Conto Deposito.
    Per l’anno 2012, l’imposta sarà pari allo 0,10% delle somme depositate al 31 dicembre, con un minimo di € 34,20 e unmassimo di € 1.200.
    Ad esempio, in presenza di un saldo di € 35.000 l’imposta sarà pari a € 35.
    L’imposta è dovuta sul saldo complessivo detenuto in CheBanca! sui prodotti di Conto Deposito e Conto Titoli che abbiano la stessa intestazione.
    Le nuove norme modificano in modo sostanziale le caratteristiche dell’imposta di bollo e rendono necessario adeguare la voce “Spese – Imposta di bollo” riportata nelle Condizioni Economiche da lei sottoscritte. Per effetto della modifica, l’imposta di bollo, dovuta al 31 dicembre di ogni anno e/o in sede di chiusura del rapporto sul Conto Deposito sarà a suo carico nella misura prevista dalla legge.
    Tale modifica avrà effetto dal prossimo 10 ottobre 2012.
  • Al fine di “bilanciare” tale maggiore onere CheBanca! ha quindi deciso di incrementare il rendimento offerto sul Conto Deposito dello 0,10%, già a partire dal 12 luglio 2012. Da questa data, può così beneficiare dei seguenti tassi:
    Tasso a 12 mesi: 3,60%;
    Tasso a 6 mesi: 3,10%;
    Tasso a 3 mesi: 2,70%;

Siamo a disposizione per fornirle tutte le informazioni di cui dovesse avere bisogno. Sarà sufficiente rispondere a questa e-mail o telefonare all’800.10.10.30.

Con i nostri più cordiali saluti,

Christian Miccoli
Amministratore Delegato
CheBanca! S.p.A.

Email che leggi…velocemente…a cui non presti particolare attenzione perchè pensi “Ma figurati se in una giornata del genere qualcuno può mandarti una comunicazione importante…” e così ritorni a boccheggiare…

Poi “bip bip” …un altra email che comincia ad accendere il neurone e che dice:

Gentile Cliente,

in relazione alle variazioni intervenute nelle disposizioni di Legge in materia di imposta di bollo, Le comunichiamo che viene introdotta una modifica alle norme contrattuali riferite al pagamento dell’imposta di bollo sul conto deposito a risparmioA differenza del conto corrente, usato per la gestione delle... IWPOWER.

In particolare, le nuove disposizioni contrattuali prevedono che l’imposta di bollo sul conto deposito – ora a carico della Banca –  venga posta a carico della Clientela.

La suddetta modifica troverà applicazione a far data dal 01 ottobre 2012, ai sensi dell’art. 118, secondo comma, del Testo Unico Bancario(*) ove non venga esercitata la facoltà di recesso.

La invitiamo a consultare il Documento di Sintesi aggiornato, con evidenza delle modifiche apportate, e la sezione Aiuto (Domande frequenti) sul sitowww.iwpower.it

Per ulteriori informazioni o chiarimenti può contattarci in chat o via email.

Cordiali saluti,
il Customer Care
IW BANK S.p.A..

Così come un fulmine a ciel sereno…sobbalzo sulla sedia…ebbene sì

DA OGGI IN POI L’ IMPOSTA DI BOLLO VIENE ADDEBITATA AI CLIENTE DI QUELLE BANCHE CHE OFFRIVANO IL CONTO DEPOSITO.

Davvero una doccia fredda per quei clienti che con una certa scioltezza si erano lasciati sedurre dalla gratuicità e dalla facile gestione dei conti depositi online…e che piacevano tanto anche a noi. Apprezzabile l’ iniziativa di CheBanca! la quale è andata ad alzare i tassi di interesse dello 0.10% per andare a compensare il balzello (pari allo 0,10%).

Non ci resta che guardare con nostalgia le offerte allettanti del passato…consapevoli della corsa alla chiusura dei rapporti di migliaia di clienti! SNIF 🙁

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi