AVETE DOMICILIATO LE UTENZE DI ACQUA, LUCE, GAS, TELEFONO E VI E’ ARRIVATO UN ADDEBITO ERRATO. SCOPRI COME STORNARE L’OPERAZIONE.

La nuova normativa PSD dal 5 luglio 2010 ha apportato alcune modifiche all’ operatività degli incassi bancari ed in particolare oggi vi portiamo a conoscenza della possibilità di farsi stornare degli addebiti “pazzi” sul conto corrente.

CHE COS’E’ LA PSD?

la Direttiva Europea sui Servizi di pagamento (anche detta PSD,
dall’inglese “Payment Services Directive”) è nata per eliminare
progressivamente le differenze normative tra paesi europei
e rafforzare diritti e tutele degli utilizzatori dei servizi
di pagamento

fonte: sepa.abi.it

QUALI LE NOVITA’?

Si ha molto più tempo per richiedere rimborsi e si può operare con maggiore sicurezza con i RID.

Infatti se vi doveste accorgere prima dell’ addebito che c’è qualcosa di non corretto, vi potete recare fino ad un giorno prima dell’ addebito per revocare l’ operazione.

Ma la novità più interessante è certamente quella di poter richiedere lo STORNO, ovvero riavere indietro i soldi sul conto corrente nel caso di un errato addebito, entro 8 settimane dalla data dell’ operazione.

Anche in questo caso è la Banca stessa che si fa carico della vostra richiesta e entro 10 giorni è tenuta a rimborsarvi l’ importo dell’ addebito o a motivare l’ eventuale rifiuto.

In soldoni, vi è arrivata una bolletta della Telecom sballata? Vi vogliono addebitare un servizio di cui non avete ancora usufruito (ad esempio l’ ADSL)? Non preoccupatevi andate in Banca a bloccare il rid o a richiedere il rimborso!!

Vi forniamo anche la brochure ufficiale dell’ ABI

[WuPhooey id=”z7x3x5″]